Mancano ancora cinque mesi dall’apertura del Kappa Future Festival, che quest’anno si terrà nel weekend del 7 e 8 luglio, e già sono stati venduti più di 10 mila biglietti. Degno di nota, oltre al grande incremento generale, il fatto che sempre più persone provenienti dall’estero decidono di partecipare a quest’evento, tanto che si contano già rappresentanti di ben 54 paesi.

Sede del festival il Parco Dora di Torino, dove la musica ad alto volume si propaga per 12 ore ininterrotte fino alla mezzanotte, conferendo al Kappa il titolo di primo festival estivo totalmente diurno. Sono parecchi i tratti distintivi, primo fra tutti il fatto che ha un impatto finanziario ed ambientale sulla città ospitante ridotto a 0. Altro motivo di vanto l’occupazione giovanile di più di 700 collaboratori dediti alla pubblicizzazione dell’evento e alla cura dello stesso, mentre per la sicurezza se ne facilita la gestione affidandosi ad un consorzio tra cui compaiono non solo la Polizia Municipale, ma anche l’Istituto superiore Mario Boella e tanti altri partner, agendo su di un piano di cooperazione tra il pubblico ed il privato.

Sui 3 parchi allestiti all’interno dell’area del festival si alterneranno alcuni dei più famosi DJ e artisti di musica techno, tra cui ricordiamo Derrick May, Solomun, Ilario Alicante e Joseph Capriati. L’Italia non compare, dunque, solo come organizzatore capace di festival di questo tipo, ma si distingue sulla scena internazionale anche per il suo apporto musicale di qualità.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *